Da Rocca di Frassinello al Centro Pompidou: 30 anni di storia

Compie 10 anni, la cantina di Rocca di Frassinello, che celebra il suo architetto, Renzo Piano, in concomitanza con i 40 anni della costruzione del centro Pompidou Beaubourg a Parigi. Per l’occasione, è allestita negli spazi di Rocca di Frassinello un’esposizione fotografica di Italo Rota, che racconta in immagini i due grandiosi progetti.

Dieci anni per Rocca di Frassinello e 40 per il Centro Pompidou Beaubourg: una congiunzione tra due gioielli dell’architettura, entrambi concepiti da Renzo Piano, che è stata celebrata con un evento speciale nella spettacolare cantina toscana. E attraverso una narrazione in 24 fotografie, Italo Rota, designer di fama internazionale, ha raccontato i 30 anni di attività di uno degli architetti più celebri a livello internazionale.

Negli interni della cantine, le 24 opere interpretano i due progetti di Renzo Piano con il colore: in un’ala, troviamo solo le immagini in bianco e nero, che raffigurano Rocca di Frassinello, icona del passaggio di Renzo Piano in Maremma. Nell’altro settore, una carrellata di foto a colori, che raccontano il progetto rivoluzionario del centro Pompidou, voluto negli anni ’70 in collaborazione con Richard Rogers.

Ne corso della cerimonia di festeggiamento è stata proiettata una video intervista di Renzo Piano, dove racconta l’idea della creazione de Centro Pompidou, anche attraverso immagini dell’epoca che raffigurano la piazza Beaubourg ancora vuota. A seguire, la nascita di Rocca di Frassinello, uno spazio interamente scavato nella roccia, in un terreno di 500 ettari. La Barriccaia, al centro della struttura e protetta dall’umidità della roccia, ha l’aspetto di una anfiteatro, dove le botti hanno tutto l’aspetto di un pubblico silenzioso.

Per, l’occasione, è stata infine inaugurata una selezione speciale dell’edizione Collector Rocca Beaubourg: tre bottiglie in taglia Magnum, Jéroboam e Mathusalem, sulle cui etichette figurano i due disegni di Beaubourg e Rooca di Frassinello, firmati Renzo Piano. L’esposizione di Italo Rota è ancora aperta e lo sarà fino a dicembre 2017.

 

 

Photo: Mirko Falchi