Pianoforte e Clarinetto per un altro assaggio di Morellino Classica

Passione, grazia e virtuosismo: le note del pianoforte si uniscono al clarinetto nella cornice del Castello di Montepo’ Di Scansano.  

L’evento. Le scale di pianoforte unite alla dolce melodia del clarinetto, nella storica cornice del Castello di Montepo’ di Scansano: per il Morellino Classica Festival, suoneranno sabato 22 luglio i due artisti di fama internazionale, Giuseppe Andaloro (piano) e Anton Dressler (clarinetto). Passione, grazia, virtuosismo e innovazione, gli ingredienti fondamentali attraverso i quali i due musicisti, tra i più apprezzati internazionalmente, eseguiranno il loro intenso programma interamente dedicato al Novecento.

Il Programma. Il concerto si apre alle 21, con l’esecuzione della Sonata di Francis Poulenc, seguita dalla Rapsodia n.1 di Claude Debussy e la Suite “Scaramouche” di Darius Milhaud. Seguiranno i Tre pezzi per clarinetto solo si Igor Stravinsky, le Tre miniature di Krzysztof Penderecki, la Sonata di Leonard Bernstein e, per finire, Fantasia su temi dall’opera “Carmen” di Alexander Rosenblat.

Un gustoso post concerto. Dopo lo spettacolo, i partecipanti saranno invitati a una degustazione di pregiati prodotti agroalimentari de La Selva e i vini del Consorzio di Tutela del Morellino di Scansano. 

Quanto costa il biglietto? Biglietto intero euro 20,00, ingresso ridotto 15,00 – CONCERTO FUORI ABBONAMENTO

 

E, a proposito degli artisti…

 

 

Giuseppe AndaloroGiuseppe Andaloro, Pianista. Ha iniziato a studiare all’età di 10 anni col compositore Giovanni d’Aquila e con la pianista Costance Channon Douglass, per poi seguire le masterclasses di Bruno Canino, Ennio Pastorino e An Li Pang.  Si diploma con lode al Conservatorio Verdi di Milano perfezionandosi, successivamente, in musica da camera al Mozarteum di Salisburgo. Dopo aver vinto i concorsi internazionali “Città di Stresa” e “Pausilypon Denza” di Napoli, debutta con l’orchestra prima nella Sala Scarlatti del Conservatorio di Napoli e poi nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano. Nel corso della sua carriera artistica, si elencano numerosi e significativi riconoscimenti e premi oltre alle esibizioni nei più importanti palchi di festival mondiali di musica: dal FestSpiele di Salisburgo ai Due Mondi di Spoleto, dall’Enescu di Bucarest al Michelangeli di Brescia e Bergamo. Importanti concerti anche nei teatri più prestigiosi come la Scala di Milano, la Royal Festival Hall di Londra o la Salle Gaveau e Salle Cortot di Parigi, il Parco della Musica di Roma, l’Auditorium Esplanade di Singapore, l’Anfiteatro Simon Bolivar di Città del Messico e, ancora, a Tokyo nel Sumida Triphony e Pablo Casals Hall. Ha inoltre inciso numerosi CD con le maggiori case discografiche internazionali, compreso il più recente “Cruel Beauty” per Sony Classical. La sua intensa attività è stata riconosciuta con il Premio per Meriti Artistici assegnatogli nel 2005 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Premio “Elio Vittorini” per la Musica nel 2009 e il Premio “Nino Carloni” per Giovane Esecutore nel 2012. Attualmente, tiene masterclass nei conservatori in Italia, Giappone, Indonesia, Thailandia e Stati Uniti.

 

 

Anton-Dressler-1Anton Dressler, clarinetto.  Ha cominciato la sua esperienza orchestrale come primo clarinetto all’età di 14 anni, in tournee con l’Orchestra della Scuola Centrale di Mosca a Cipro ed Israele. Per due anni membro della Jeunesses Musicales World Orchestra, ha fatto tournee nei paesi baltici seguendo anche i masterclasses dei musicisti di Berliner Philarmoniker a Berlino. Inoltre ha ottenuto il diploma dell’Accademia del` Teatro Alla Scala, dove ha partecipato nei diversi progetti sinfonici ed operistici. Come primo clarinetto ha collaborato con “I Virtuosi del Conservatorio di Mosca”, con l’Orchestra da Camera di Mosca, “I Virtuosi Italiani”, Orchestra Sinfonica di Savona, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra da Camera di Mantova, I Pomeriggi Musicali di Milano. Dal 2008 al 2010 insegna nei corsi del biennio di secondo livello nell’Istituto Pareggiato “Claudio Monteverdi” a Cremona. Ha vinto il primo premio in numerosi concorsi e vanta pubblicazioni come il cd di musiche russe per clarinetto e pianoforte per la etichetta giapponese “Chryston”. La sua attività lo ha portato in Italia come all’estero, nei vari paesi europei e ad Israele, Usa e Taiwan, suonando con Boris Petrushansky, Misha Maisky, Jean-Yves Thibaudet, Julian Rachlin, Itamar Golan, e tanti altri artisti di fams internazionale. Ha inoltre preso parte a molti importanti festival quali il “Festival Dei Due Mondi”, il “Portogruaro Festival”, “Mittelfest Festival”, “Da Bach a Bartok”, Aspen Festival, “Suoni dei Dolomiti”, “Colmar Festival”, “Four Seasons” a S. Pietroburgo, “Russian Winter” a Mosca. Infine, Antonn è uno dei fondatori del gruppo modulare di musica da camera “Kaleido Ensemble” e partecipa anche ai progetti jazz, klezmer e “crossover”.