“A Tatti una parola in 13 atti- L’Aria”

Un saluto all’Ariosa, passando dalla Rosa dei Venti, senza costruirsi troppi Castelli in Aria… In tutto questo gran rigirio, una cosa è certa: la parola d’ordine è Aria, per il teatro itinerante di Tatti. Un mix di musica, gag e coreografie, che animeranno le vie del borgo medievale il 14 e 15 luglio, a suon di risate, serie ma con gusto.

 

Un paese che ti porta in giro… e si prende in giro- così lo raccontano i suoi organizzatori- e che in 13 atti racconta uno dei 4 elementi naturali: l’Aria. E, infatti, il titolo di questa commedia-cabaret-itinerante è proprio “A Tatti una parola in 13 atti- l’Aria”. Alla sua terza edizione (se la memoria non m’inganna) e organizzato dall’associazione culturale ConTatti il tema dell’aria sarà raccontato in tredici atti, dislocati lungo le vie del piccolo paese collinare, con la singolare interpretazione di attori sui generis. Non di accademia, né professionisti ma, rigorosamente, tutti abitanti del borgo. Tatterini, per l’esattezza- così mi suggeriscono gli organizzatori, che scrivono: “se non di nascita, almeno di adozione e, in ogni caso, hanno Tatti nel cuore” – giovani o anziani non fa differenza: l’età di questo cast speciale va dai 4 agli 87 anni.

 

Se sono riuscita nell’intento di incuriosirvi, l’appuntamento è il 14 luglio, alle 21.15, nella piazza accanto alle scuole di Tatti, da dove partirà il gruppo itinerante, accompagnato dalle “Maschere”, altri figuranti del paese. Per chi non fa in tempo ad accaparrarsi un posto, la compagnia ConTatti offre una seconda chance, sabato 15, stesso posto stessa ora. Dopodiché, Paganini non ripete e se ne riparla ad agosto, con la replica del 19. La partecipazione è gratuita e non richiede prenotazione.