Terra Blu: la danza nelle #serealporto

TERRA BLU

Quella notte mi svegliai…dalla finestra vidi la terra blu.

Pensai che forse era la luce della luna…ma mi accorsi che era spenta

La natura madre, amante e matrigna.

L’uomo figlio, carnefice e vittima.

La muta eternità della natura e la chiassosa caducità dell’uomo.

La pazienza contro l’arroganza. Una sfida continua, tra vittorie e sconfitte alterne

 

Natura e uomo s’incontrano in uno struggente rapporto di amore e odio. A raccontarlo, saranno ballerini della Compagnia Francesca Selva di Siena che inaugura la rassegna Sere al Porto con lo spettacolo di danza Terra Blu.

La parola d’ordine è Ballo! E l’appuntamento è venerdì 7 luglio alle 21,30 nel suggestivo scenario della terrazza del Porto di Marina di Grosseto.

Lo spettacolo. Realizzato in co-produzione con il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Terra Blu affronta il tema dell’incontro-scontro ancestrale tra la natura e l’uomo, che si trasforma in uno struggente e controverso rapporto di amore e odio raccontato per dualismi: madre-figlio, femmina-maschio, vero-falso, sacro-profano e, ancora, vita-morte. La natura celebrata da Terra Blu celebra una natura che è madre, amante e matrigna, mentre il figlio, l’uomo, non è che un carnefice, ma anche una vittima. Sulla scena, allestita nella terrazza del Porto, saliranno Silvia Bastianelli, Alessia Carbone, Maria Vittoria Feltre, Elena Furlan e Luca Zannla, ballerini della Compagnia che racconteranno a passi di danza la contrapposizione tra la muta eternità della natura e la chiassosa caducità dell’uomo. Le coreografie sono di Francesca Selva, mentre aa regia e il disegno luci sono a cura di Marcello Valassina.

A proposito della Compagnia . Con la sua compagnia Francesca Selva realizza progetti, spettacoli e performance presenti nei maggiori festival e teatri del mondo. Le produzioni della Compagnia Francesca Selva Con.Cor.D.A. sono state presentate in prestigiosi festival all’estero: dal Fringe di Edimburgo, come vincitrice del Florence for Fringe, al Festival Off Avignone, dove la Compagnia ha avuto una menzione speciale da Philippe Verriele, uno dei più grandi critici di danza francesi, senza dimenticare l’European Dance Festival. Ma numerosi sono anche i grandi teatri di paesi di tutto il mondo in cui si è esibita la compagnia, tra cui Italia, Cina, Giappone, Stati Uniti, Germania, Armenia, Kenya, Bulgaria, Cuba. La Compagnia è sostenuta dal Ministero per i Beni e le attività culturali (Mibact) e dalla Regione Toscana ed è associata all’Aidap/Federdanza.

Info. Inizio spettacolo alle 21,30; ingresso libero e gratuito. Info pagina Facebook Porto della Maremma.